+Europa, e poi?

Nei giorni scorsi si è tenuto a Milano il congresso di +Europa. Ci sono stati, ci dicono, interventi di esponenti stranieri che hanno “elevato il livello del dibattito”. E poi c’erano giovani pieni di speranza i quali tifavano per un segretario che fosse anch’egli giovane, un volto nuovo. Alessandro Fusacchia pare avesse molti fan, come anche il mediatico Marco Cappato. Ha vinto invece Benedetto Della Vedova, un politico assai navigato. Il neo segretario ha infatti ringraziato, tra gli altri, l’esperto Bruno Tabacci per i voti che gli ha portato. Sempre a detta di chi c’era la vittoria di Della Vedova è stata una delusione per l’ala più giovane e movimentista, ispirata dalla pasionaria Bonino. Vedremo cosa accadrà da qui alle Europee. Una considerazione generale. Di questi tempi che qualcuno si avvicini alla politica è quasi un miracolo. Soprattutto dalle parti di chi tifa per l’Ue. Ma la vecchia politica sembra sempre pronta a inglobare ogni germoglio nuovo. Sempre che +Europa sia davvero quello che promette di essere.

WhatsAppCondividi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.